LETTERA DEL PRESIDENTE

Home » LETTERA DEL PRESIDENTE

LETTERA DEL PRESIDENTE

Care socie e cari soci,
il 2018 si apre con molte novità e molte sfide e pensando a come affrontarle mi vengono in mente due citazioni: “de me presumens” del chierico Abelardo e “Pride and Joy” di Marvin Gaye. Due citazioni da fonti apparentemente diverse l’una dall’altra ma in realtà legate da un sottile filo rosso: così come nella nostra comunità vi sono varie facce ed anime ma unite dalla passione per le scienze motorie.

Il “de me presumens” di Abelardo non è segno di arroganza ma significa: “sono consapevole del mio valore”, mentre il “Pride and Joy” di Marvin Gaye rappresenta il sentimento che sono certo accomuna molti di noi: orgogliosi e felici di quello che facciamo. Mi rendo conto di come questo possa sembrare un “incipit” poco ortodosso ma d’altronde le scienze motorie sono una disciplina nuova per i nostri Atenei e come tale il suo compito è apportare novità e cambiamenti.

Come un cambiamento è avvenuto per la composizione del Direttivo della SISMES: il Prof. Alberto Rainoldi e la Prof.ssa Buono, non più rieleggibili, sono stati sostituti dalla Prof.ssa Angela di Baldassarre e dalla Prof.ssa Stefania Orrù. A febbraio sono stato eletto dal Direttivo come nuove presidente per il triennio 2018-2020 e ringrazio tutti i soci che ad ottobre, alle votazioni, hanno espresso così numerosi la loro preferenza. Sarà un compito non facile ma con l’aiuto dei colleghi del Direttivo e di tutti voi conto di riuscire a portarlo al termine al meglio. È però doveroso un ringraziamento sentito e di cuore al Prof. Rainoldi che ha gestito negli ultimi tre anni la parte amministrativa della SISMES come segretario ed alla Prof.ssa Buono che, come presidente, ha tenuto il timone fermo durante un triennio di decisioni importanti e momenti cruciali: tra tutti la costituzione del nuovo settore concorsuale 06/N2 dove confluiscono solo i 2 SSD M-EDF/01 e M-EDF/02.

Questo risultato, fondamentale per il riconoscimento culturale del nostro settore, è stato reso possibile dall’adesione al nuovo SC di 20 professori Ordinari, che ringraziamo nuovamente per il sostegno e per aver condiviso l’idea di un’identità scientifica e culturale delle Scienze Motorie che si ritrova nei SSD M-EDF/01 e M-EDF/02 presenti peraltro anche nel SC 11/D2 Didattica, Pedagogia speciale e Ricerca Educativa. Sono stati passi importanti e la SISMES ha compiuto 10 anni e deve quindi guardare avanti ma, per fare questo, è necessario avere ben presente la strada che abbiamo percorso fin qui e le persone che hanno aiutato questa società a crescere. Parlando di questo il pensiero non può non andare al Prof. Veicsteinas che ci ha recentemente lasciato. Il Prof. Veicsteinas è stato una delle anime ispiratrici della nostra società scientifica, ha creduto nella validità dei ricercatori M-EDF e si è speso in tutti i modi possibili per far crescere e vivere il nostro settore. È sulla spinta di quanti ci hanno preceduto che ora dobbiamo proseguire su quella strada di crescita e di credibilità scientifica che abbiamo faticosamente imboccato.

L’intenzione della SISMES è di diventare sempre di più la società scientifica di riferimento per le Scienze Motorie, non solo per coloro che gravitano attorno al mondo universitario come docenti e ricercatori ma anche per tutti coloro che si sono laureati nei nostri corsi di studio. Dobbiamo tutti impegnarci per farci conoscere anche all’esterno dell’accademia, per riuscire a creare dei ponti tra il mondo della ricerca e quello dei laureati che operano sul campo. È una grande sfida: mantenere il rigore scientifico ed aprirci al mondo per far capire ed apprezzare il ruolo che le Scienze Motorie possono e devono avere nella nostra società. Scuola, valorizzazione della figura del Laureato in scienze Motorie, ricerca di eccellenza, sono tutti temi che vedranno la SISMES impegnata nei prossimi tre anni.

Sono sfide che però richiedono, per essere vinte, non solo competenze e volontà, ma anche una massa critica che dobbiamo creare. Invito quindi tutti i soci a farsi promotori della SISMES presso i colleghi ed i giovani ricercatori, invitandoli ad iscriversi ed a partecipare alle attività, anche di formazione continua, che contiamo di mettere in campo a partire da questo anno. Non solo più quindi il congresso annuale, che rimane un momento nodale per la nostra società e che quest’anno si svolgerà nella splendida cornice della città di Messina, ma anche diversi eventi di formazione ed incontro su tutto il territorio nazionale. Se vogliamo che la SISMES continui a crescere dobbiamo tutti impegnarci al massimo perché una società scientifica più forte e più numerosa vuol dire maggiore potere di influenzare scelte e decisioni a livello centrale.

Dopo 10 anni di lavoro e grazie al contributo di tutti quanti si sono avvicendati alla presidenza e nel direttivo, ed al lavoro di tutti i colleghi, possiamo finalmente relazionarci da pari con altre società scientifiche e cercare posizioni condivise sui temi dell’attività motoria che sono di interesse per molti ma che per noi rappresentano non solo il fulcro ma l’essenza stessa della nostra società scientifica.

Vi aspettiamo quindi numerosi a Messina dal 5 al 7 Ottobre 2018 per discutere dei prossimi obiettivi, di come raggiungerli e per cercare di far crescere insieme la nostra società.

Un caro saluto a tutti
Antonio Paoli
Presidente SISMES

By |2018-07-10T08:58:26+00:00luglio 5th, 2018|Bacheca|0 Comments

Leave A Comment

shares