La scomparsa di Pietro Mennea

Home » La scomparsa di Pietro Mennea

La scomparsa di Pietro Mennea

La scomparsa di Pietro Mennea ha colto di sorpresa tutto il mondo dello sport, praticato e studiato, lasciando anche noi sgomenti e profondamente addolorati.

Ci piace ricordarlo con un breve profilo, anche per quei soci magari più giovani ai quali questo nome potrebbe non evocare subito quei ricordi forti ed immediati che forse sono più presenti in chi tra noi ha passato gli ‘anta’.

Pietro Mennea, nato a Barletta il 28 giugno del 1952, inizia la sua lunga carriera internazionale nel 1971 con un terzo posto in staffetta ai Campionati Europei a cui fa seguire un fenomenale debutto olimpico ai Giochi di Monaco 1972 con il bronzo sui 200 metri. Alle universiadi di Città del Messico del 1979, il grande campione entra nella storia dello sport mondiale aggiudicandosi i 200 metri con il tempo di 19”72, record mondiale in altura rimasto imbattuto per oltre 16 anni. Nelle Olimpiadi di Mosca del 1980 vince l’oro nei 200 metri ed il bronzo nella staffetta 4×100. Nel suo incredibile palmarès vi sono 2 record mondiali, 8 record europei, 33 record italiani, 5 Giochi Olimpici, 52 presenze con la maglia della nazionale.
Ritiratosi dall’attività agonistica, consegue prima la laurea in Scienze Politiche, poi in Giurisprudenza e quindi in Scienze dell’Educazione Motoria continuando poi il suo percorso sportivo insegnando come docente a contratto presso l’Università di Chieti.
Nel 2006, assieme alla moglie Manuela Olivieri, da vita ad una fondazione filantropica a suo nome, sviluppando una serie di progetti culturali e di ricerca.

Con Mennea se n’è andato uno dei più grandi atleti della storia dello sport italiano, un esempio straordinario di moralità e professionalità nello sport e nella vita che anche nella parte più difficile della sua esistenza ha dato una testimonianza di sobrietà e di capacità incredibile di accettare e sopportare le difficoltà che la vita riserva. Ciao Pietro!

By |2016-03-18T12:19:54+00:00marzo 25th, 2013|ARCHIVIO 2014, Bacheca, News|0 Comments

Leave A Comment

shares